"...io, ...cresciuto fra i saggi ignoranti di montagna che sapevano Dante a memoria e improvvisavano di poesia, io, tirato su a castagne e ad erba spagna, io, sempre un momento fa campagnolo inurbato, due soldi d'elementari ed uno d'università, ma sempre il pensiero a quel paese mai scordato dove ritrovo anche oggi quattro soldi di civiltà ..." (Addio, F. Guccini)

28 giugno 2010

Gioco-concorso "Chi sarà il Tacchino induttivista?" - Risultati

--> Si è concluso alle 18.00 di oggi  il gioco-concorso "Chi sarà il Tacchino induttivista?"
Risultato finale
risposte positive: 11
risposte negative: 21

 Un ringraziamento a tutti i concorrenti (32 per la precisione) che hanno partecipato al gioco con entusiasmo, voglia di cambiamento e desiderio di "scannare" i Tacchini induttivisti peteciani e non  (animali avvisati, mezzi salvati).
Comunico con molta riservatezza a tutti i vincitori-elettori che l’abbuffata  strategica con il futuro  Sindaco di  Turania avrà luogo, molto probabilmente, il prossimo sabato, in una rifugio ben protetto e sicuro della zona Cava-Croce  (non dobbiamo assolutamente farci scoprire perché siamo i nuovi  “carbonari”, “rivoluzionari” e  patrioti sabini!)
Ogni vincitore è autorizzato a portare con se una persona che non sia un diretto familiare (la sceltà è stata necessaria per ricercare il maggior numero di consensi possibili). I partecipanti sono invitati alla massima attenzione nella scelta degli accompagnatori e delle strade da percorrere per raggiungere il luogo dell’incontro. La parola d'ordine per l’ingresso - che deve rimanere assolutamente segreta -  è : "VIVA TURANIA E I VERI PETECIANI, ABBASSO I TACCHINI E LE CAPRE INDUTTIVISTE".  Raccomando ancora il massimo riserbo (nemmeno le mogli, le fidanzate e, tantomeno, escort, veline e puttane a ore dovranno venire a conoscenza della parola d'ordine, pena un misero flop. I convenuti non potranno portare con se registratori e telefonini, quelli sono ammessi solo nelle residenze di Al Tappone o Nano pelato). Viva la libertà, Viva Petecia!!
Comunico ai partecipanti non vincitori e ai peteciani di buona volontà che, subito dopo la festa della Madonna,  potranno banchettare anche loro con il prossimo Sindaco.


Vi anticipo alcune pietanze per la serata di sabato 3 luglio:

  • Cornacchia con Pimmitori sfracchiati alla Patataru  o “Piatto del Podestà”
  • Impallinata di  Piccione o "Grigliata del comandante"
  • Papparella Sciapìta o “Pancotto del Guru”
  • Sformato di Broccolo al gratin, detto  "Spianata alla Pezzotta"
  • Cellei all’arrabbiata o “Pasticcio del fratello”
  • Tacchino induttivista all'olio di ricino o “Arrosto del Fregnone”
  • Panza alla bolognese o “Raviolo del Nonno”
  • Rimmelle di Trombone o “Frattaglie alla Statua”
  • Intingolo all’abruzzese o “Trito del Ruspista”
  • Pappagallo bollito o “Brodetto del  nipote “
  • Contorni inutili o “Cazzetti alla coca-cola”
  • Formaggi di Capre nostrane a volontà
  • Ciammellitti del gagà o “Stronzetti alla romanesca”
  • Cremini alla panna  o “Gelati in Tour”
  • Caffè corretto alla cicuta o “Vendetta dell’elettore” 
  • Passerina peteciana (bianco 11 °C)
  • Passera peteciana (rosso 14 °C)



Buona magnata a tutti, e me raccomanno: “Zitti e mosca”.
Canteremo tutti insieme l'Inno della "Nuova Petecia"!