"...io, ...cresciuto fra i saggi ignoranti di montagna che sapevano Dante a memoria e improvvisavano di poesia, io, tirato su a castagne e ad erba spagna, io, sempre un momento fa campagnolo inurbato, due soldi d'elementari ed uno d'università, ma sempre il pensiero a quel paese mai scordato dove ritrovo anche oggi quattro soldi di civiltà ..." (Addio, F. Guccini)

17 settembre 2009

E' la gente che fa storia...anche con i soprannomi!!

Ripercorriamo la storia di Petecia con i soprannomi dei casati. Le famiglie con un soprannome entrano di "diritto" nella storia del nostro paese...accettiamo anche i non soprannominati. Se andrà disperso questo patrimonio della culturale popolare, perderemo sicuramente una parte importantissima della nostra storia!!!
Ognuno può, (utilizzando l'indirizzo antderos5@gmail.com) , indicare il soprannome del propio casato. Incomincio con quelli dei miei avi e con quelli che ricordo...coraggio amici e non siate timidi, collaborate!!

Quissi de-llu/lla:

Cicchettaru (Casato  materno  di Cornacchia)
Camarru          "          paterno            "
Assuntella
Baldisserra
Bandiera
Barbaruccia
Benincasa
Broccoletto
Brunetto
Burri
Callaru
Carocci
Casianu
Cencio
Chiappasanti
Chiaruccia
Cicianella
Culustrittu
Elia
Frattaccia
Finezze
Ghiafeo
Macellaru
Marcantonio
Matteu
Meccanica
Mezzanotte
Molenaru
Pacchiò
Panuntu
Papararu
Paulò
Peciaru
Pitorri
Podestà
Recivitore
Santuccella  (solu quilli dellu Libberu docente, pe' gl'ari non ci stane più postu!!)
Scardalanu
Scenzio
Siliu
Terresietta
Varzò
Vespuziu
Zinnittu

Io me fermo ecco...mo' tocca a vui continuane...........!