"...io, ...cresciuto fra i saggi ignoranti di montagna che sapevano Dante a memoria e improvvisavano di poesia, io, tirato su a castagne e ad erba spagna, io, sempre un momento fa campagnolo inurbato, due soldi d'elementari ed uno d'università, ma sempre il pensiero a quel paese mai scordato dove ritrovo anche oggi quattro soldi di civiltà ..." (Addio, F. Guccini)

24 settembre 2009

Dizionario della lingua peteciana

Salviamo l'idioma dialettale che intere generazioni hanno usato (e molti ancora usano) per comunicare e farsi comprendere.  Tutti possono offrire un contributo inserendo (nelle note) parole dialettali e il loro presunto significato. Successivamente, magari dopo la supervisione de llù Libberu Docente (a retrovallu!) verranno inserite nel dizionario dialettale peteciano.

A
abballe: giù, sotto
abbassu: abbasso (abbassare)
adorfo: nome proprio (il più grande comico peteciano di tutti i tempi)
aluccu: allocco, barbagianni
alecche soprannome peteciano
B
bee: bere
baccìle: recipiente che veniva usato per lavarsi quando l'acqua corrente non era ancora distribuita        nelle case
beccamortu: becchino
biunzu: biconcio, recipiente per mosto
C
callarella:  contenitore per calcestruzzo    
cipantanu: località confinante con li Meroli (la via de llù Cipantanu)
ciuetta: civetta
colle bellu vedè: colle che sovrasta la zona est
conocchia: attrezzo per filare
D
E
F
fiaellu: giovane albero dritto  (detto: è rittu come un fiaellu)
fregna: organo genitale femminile, vagina
G
ghialle: gallo
ghiallina: gallina
ghiammeru: attrezzo in legno dove si appende il maiale
I
iperà: vipera (Tonì dimme un nome con la i: ipera!)
L
M
mafia: noto commerciante di bestiame
meroli: punto panoramico con famosa fontana (la fontana de llì Merolì)
N
O
occa: bocca (occa de fregna: grandi labbra)
orinale: pitale, vaso da notte
P
pepìta: malattia che colpisce in particolare la lingua dei gallinacei (detto: te sse pozza fane la pepita cocì te sta zitta)
pincu: organo genitale maschile, pene
Q
R
refota: scarico di acqua del mulino della  Mola
remagghiure: località adiacente il camposanto (detto: te pozzano portane alle remagghiure)
renicciaru: località
reòtanu: famosa spiaggia del fiume rio (v. "Lu reotanu della discordia") dove tutti i peteciani maschi hanno fatto il bagno
reparu: riserva d'acqua del mulino della  Mola
ricciaru: località dopo i casali
ripa dellu montò: picco roccioso sul fiume rio
rièra: località
S
santucatallu: località
santupollu: località
sappu: maschio della capra
saucetta: località (casali)
scifa: contenitore di legno
scortecàne: scorticare
scifittu: contenitore di legno
scifu: contenitore di legno per il pasto del maiale
squagliarellu: attrezzo di legno con il quale si gira(va) la polenta
strascinu: attrezzo per muratori
T
U
V
Z
zaganella: atto masturbatorio maschile